Milioni di passi- progetto nato dalla campagna di Medici Senza Frontiere

Dal progetto "Milioni di passi" per le scuole elaborato da Medici Senza Frontiere due scuole superiori, una di Brindisi ed una di Carcare (Savona), coinvolgeranno 3 classi di studenti nell'analisi delle unità didattiche proposte da MSF. Le classi saranno suddivise in gruppi, lavoreranno con titanpad per il brainstorming, ed un foglio...

Come e perche' è nato questo progetto

Il tema delle migrazioni è assolutamente d'attualità, ed i mezzi di informazione ci sommergono di immagini, dati, statistiche, commenti politici spesso allarmanti, sovente mirati ad attrarre consensi piuttosto che ad informare. Anche il programma Erasmus + 2017 volge un’attenzione particolare ai progetti che promuovono l’integrazione (soprattutto di rifugiati e migranti) e la prevenzione della radicalizzazione, riconoscendo così l'importanza dell'argomento.

Ci siamo imbattuti nella campagna di Medici Senza Frontiere denominata "Un milione di passi", ed abbiamo preso contatti con l'organizzazione scoprendo che la stessa aveva già predisposto dei kit didattici informativi per le scuole. Di seguito il materiale proposto e dei video di preentazione.

 

Frequentando un corso organizzato da Etwinning ho conosciuto la professoressa Paola Cuneo, del Calasanzio di Carcare (SV), ed abbiamo parlato di questo progetto. Lei a sua volta ne ha parlato con due colleghe, e...abbiamo iniziato.

Lo scopo è quello di avere testimonianze dirette di esperienze svolte da volontari ed ascoltare i racconti di viaggio dei migranti, Inoltre i ragazzi, divisi in gruppi, lavoreranno su dati acquisiti da siti quali Istat, eurostat, Orda.it, ed elaboreranno questi dati costruendo grafici. Lavorandoci su in prima persona si renderanno conto di quali dati sono significativi e quali trascurabili, quale tipo di rappresentazione sia la più adatta.

Sono previsti 3 incontri sincroni fra le 2 scuole, ed altri eventi organizzati invece in ogni singola scuola. L'evento finale sarà una videoconferenza durante la quale ogni gruppo mostrerà i risultati del loro lavoro.

 

Author: Giovanna Zito
Last editor: Giovanna Zito